I Bambini sviluppano la loro autonomia e potenziano le loro abilità anche mediante comportamenti ed azioni consuete, per questa ragione le attività ricorrenti di vita quotidiana rivestono un ruolo di grande rilievo.

La nostra scuola segue quanto stabilito nelle indicazioni per il curricolo con decreto ministeriale del 31 luglio 2007. Compito della scuola è educare istruendo le nuove generazioni e questo è impossibile senza accettare la sfida dell’individuazione di un senso dentro la trasmissione delle competenze dei saperi e delle abilità.

Obiettivo della scuola

Far nascere il “tarlo” della curiosità, lo stupore della conoscenza, la voglia di declinare il sapere con la fantasia, la creatività, l’ingegno, la pluralità delle applicazioni delle proprie capacità , abilità e competenze.

La scuola persegue una doppia linea formativa verticale e orizzontale.

La linea verticale

Esprime l’esigenza di impostare una formazione che possa poi continuare lungo l’intero arco della vita.

La linea orizzonatale

Indica la necessità di una attenta collaborazione fra la scuola e gli attori extra scolastici con funzioni a vario titolo educative: La famiglia in primo luogo. Insegnare le regole del vivere e del convivere è per la scuola un compito oggi un compito ancora più ineludibile rispetto al passato, perché sono molti i casi in cui le famiglie incontrano le difficoltà più o meno grandi nello svolgere il loro ruolo educativo. Per ogni bambino o bambino, la scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, delle competenze della cittadinanza.

Educare al rispetto reciproco : grazie, scusa, per favore

Le nostre foto…